Terapie di Odontoiatria

Ortodonzia invisibile

L'estetica dentale e l'ortodonzia invisibile


L’estetica dentale rappresenta la fase successiva alla cura di eventuali patologie odontoiatriche.
Denti ma… non solo

Sempre più spesso vedo pazienti che sono preoccupati di migliorare il loro sorriso. Il sorriso come sappiamo è fatto da bei denti ma non solo…

Dopo avere curato eventuali patologie strettamente odontoiatriche si passa alla fase estetica. Se i denti sono molto disallineati si allineano con una metodica ortodontica invisibile e removibile (sono certificato sia con invisalign che con clearstep) che permette di raddrizzare i propri denti in maniera invisibile e confortevole con l’uso di mascherine invisibili. L'apparecchio invisibile è composto da una serie di sottili mascherine in plastica trasparente, la cui realizzazione oggi è resa possibile grazie ai recenti progressi della tecnologia dei software. Il procedimento tecnico che porta alla sua costruzione inizia con la scansione laser delle impronte dei denti del paziente. Creato il modello digitale, tridimensionale, delle arcate dentarie, i denti vengono allineati al computer e successivamente con una metodica robotizzata create una serie di mascherine.

Esse vanno portate 3 – 4 settimane per circa 20 – 22 ore al giorno, rimuovendole solo per mangiare, bere e spazzolare i denti; dopo tale periodo saranno sostituite con la coppia successiva. I denti si muoveranno poco alla volta, spinti dalla forza elastica delle mascherine, fino a raggiungere la posizione finale di allineamento programmata. Segue un trattamento sbiancante con lampada al plasma. Con questa tecnica, infatti, è possibile utilizzare agenti sbiancanti ad alta percentuale di principio attivo (cosa che non può essere fatta con le metodiche vendute in farmacia) che, potenziati dalla lampada al plasma, sono capaci di modificare sia il colore geneticamente determinato dei denti, cioè quello che madre natura ci ha fornito dalla nascita, sia le variazioni che lo smalto subisce col passare del tempo. Questa metodica richiede due appuntamenti, nel primo si provvede a ripulire i denti dal tartaro e dalle macchie di fumo o di caffè e nel secondo appuntamento di procede con lo sbiancamento vero e proprio.

Poi passiamo a dare luce al viso con dei cicli di radiofrequenza. La radiofrequenza, utilizzata in passato per coagulare verruche e capillari, è un trattamento di medicina estetica che sfrutta il principio della cessione di calore, per il trattamento del rilassamento cutaneo (lassità della pelle), delle rughe e dell’acne in fase attiva. Il calore, prodotto dal manipoli della radiofrequenza, provoca la denaturazione e la contrazione delle fibre di collagene (questo produce una effetto lifting di stiramento e compattamento della pelle), e stimola la produzione di nuovo collagene, oltre che ridurre il volume delle ghiandole sebacee. Contrastando il rilassamento dato dal tempo, il trattamento provoca la contrazione della pelle del viso, con un effetto di ringiovanimento. Il trattamento di radiofrequenza dura circa 30 min e solitamente sono necessarie dalle 4 alle 8 sedute intervallate da una o più settimane per mantenere i risultati nel tempo.

E così alla fine dente dopo dente… creammo una bocca sorridente!

 


Studio Dentistico Dr. Michele Giudice
Salerno

declino responsabilità | privacy

Albo provinciale di Salerno 7441

PI 02788720650

 

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2016 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà delDr. Michele Giudice

www.dentisti-italia.it